Pagina attuale: News vai al contenuto
logo invat

11/12/2019 - ICT news 1219

ICT news

Sommario

Negli ultimi 100 anni l’uomo ha sviluppato soluzioni elettroniche che hanno completamente cambiato la nostra vita. In questa speciale puntata di Orizzonti multimediali ripercorriamo questo cammino e lo affianchiamo dal momento in cui l’elettronica ha permesso importanti traguardi a favore della disabilità visiva.

Il 13 dicembre a Trieste un importante convegno intitolato TECNOLOGIE ELETTRONICHE AL SERVIZIO DELLA DISABILITA’ VISIVA organizzato dall’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti in collaborazione con l’AEIT, assiciazione italiana elettrotecnica, elettronica e telecomunicazioni e all’università di Trieste.

Commentary screen reader, innovativo screen reader per android che abbina interessanti funzioni di traduzione istantanea, ocr e analisi delle immagini.

 

Negli ultimi 100 anni l’uomo ha sviluppato soluzioni elettroniche che hanno completamente cambiato la nostra vita. In questa speciale puntata di Orizzonti multimediali ripercorriamo questo cammino e lo affianchiamo dal momento in cui l’elettronica ha permesso importanti traguardi a favore della disabilità visiva.

Negli ultimi 100 anni la vita e le abitudini dell’uomo sono state stravolte dall’introduzione dell’elettronica che si è imposta in tantissimi settori. In questa puntata di orizzonti multimediali andremo a ripercorrere questa evoluzione in due tappe: dal 1930 al 1980, cin un interessante documento che raccoglie, anno per anno, le tappe più significative di questo percorso, poi parleremo del contributo che l’elettronica ha dato a favore delle disabilità visive, lo faremo con Salvatore Romano che racconterà in diretta come, dagli anno settanta ad oggi, ci siano stati tanti progetti in questo senso, spesso significativi ma altre volte illusori con promesse che alla fine, all’atto pratico, si sono rivelate ben poco utili o troppo macchinose. Un percorso che ci permetterà di capire anche quanto le tecnologie abbiano bisogno di un lungo periodo di maturazione e come queste spesso siano influenzate da fattori politici e commerciali.

Il 13 dicembre a Trieste un importante convegno intitolato TECNOLOGIE ELETTRONICHE AL SERVIZIO DELLA DISABILITA’ VISIVA organizzato dall’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti in collaborazione con l’AEIT, assiciazione italiana elettrotecnica, elettronica e telecomunicazioni e all’università di Trieste.

Marino Attini, da sempre impegnato, professionalmente e per propria passione, nella ricerca e nell’analisi di nuove tecnologie elettroniche con particolare attenzione all’elettronica di consumo, ha fortemente voluto e curato la realizzazione di un importante convegno che ha come obiettivo quello di raccontare come le tecnologie elettroniche abbiano dato un importante contributo alla disabilità visiva nei diversi aspetti applicativi. L’appunamento è per venerdì 13 dicembre, non a caso il giorno di santa Lucia, presso la prestigiosa sala maggiore della Camera di Commercio di Trieste, a partire dalle ore 14, alla presenza di autorevoli esperti del settore che ne tracceranno gli sviluppi, passati, presenti e futuri, non solo dal punto di vista prettamente tecnico, ma anche dal punto di vista della normazione di un settore che diventa sempre più difficile da valutare anche per l’utente finale e dove spesso si crea confusione e false aspettative. Il convegno è organizzato da Unionoùe Ciechi ed Ipovedenti in collaborazione con AEIT, associazione italiana elettrotecnica, elettronica e telecomunicazioni, che festeggia in questa occasione i 100 anni della sezione del Friuli Venezia Giulia. Durante l’incontro verrà illustrato nei dettagli il sistema di orientamento urbano LETIsmart che oggi rappresenta una delle più innovative soluzioni di microelettronica in aiuto alla autonomia personale di non vedenti ed ipovedenti.

Commentary screen reader, innovativo screen reader per android che abbina interessanti funzioni di traduzione istantanea, ocr e analisi delle immagini.

La comunità mondiale di persone cieche e ipovedenti che utilizzano smartphone equipaggiati con Android è in fermento in quest'ultimo periodo per la diffusione di un nuovo lettore di schermo (screen reader) denominato commentary screen reader. Questo software si sta guadagnando una meritata ribalta e sta mietendo consensi entusiastici per l'approccio innovativo che offre rispetto alle risorse che uno smartphone android propone; infatti alle tradizionali funzionalità alle quali un buon lettore di schermo deve assolvere, abbina caratteristiche che di per sé non sono innovative, ma possono essere attivate con semplicità e immediatezza d'uso. Fra queste funzionalità aggiuntive, a scopo esemplificativo, ma non esaustivo, citiamo:
1. la possibilità di fruire di traduzione linguistica istantanea di un qualsiasi oggetto, testo, messaggio focalizzato;
2. la possibilità di riconoscimento (ocr) di oggetti grafici;
3. la possibilità di risolvere i captcha, tanto spesso presenti nelle pagine web quale misura di sicurezza per gliaccessi, croce e delizia, però, per i disabili della vista che non riescono a compilarli in assenza di metodi alternativi di riconoscimento degli stessi (captcha audio, ad esempio).
Commentary screen reader viene sviluppato in Cina, forse per questa ragione non viene veicolato attraverso lo store ufficiale di android, bensì occorre scaricarlo ed installarlo sul proprio dispositivo manualmente, attraverso procedure standard previste dal sistema operativo per i pacchetti software provenienti da fonti sconosciute.
Attualmente, l'interfaccia di gestione viene proposta in lingua inglese, ma alcune persone cieche e ipovedenti italiane stanno già lavorando alacremente per colmare questa limitazione; grazie dunque a Olga Baldassi, Sergio Brunetti, Angela Delicata, Luigi Russo e altri per il preziosissimo dono che elargiranno a tutta la platea di disabili della vista che utilizzano il nostro idioma.

Sede legale: Via Borgognona, 38 – 00187 – ROMA
Sede operativa: Via Dell’Oro, 5 – 40124 – Bologna
C.F.: 97938000581
| | TEL 051.04.73.256
INVAT – © Copyright 2020 – Tutti i diritti sono riservati