Pagina attuale: News vai al contenuto
logo invat

13/01/2021 - ICT news 01/21

ICT news

Sommario

Come scegliere un gestore che garantisca la corretta accessibilità all’autenticazione SPID che oggi è di fatto la porta di accesso ai principali siti della pubblica amministrazione.

Amazon ha messo in commercio la quarta generazione dei più diffusi assistenti vocali Alexa, una soluzione che offre tante opportunità di utilizzo per le persone con disabilità visiva.

Stream Deci di Elgato è una soluzione nata per i gamer ma utilissima alle persone ipovedenti per automatizzare al massimo le funzioni principali abitualmente utilizzate sul proprio personal computer.


Come scegliere un gestore che garantisca la corretta accessibilità all’autenticazione SPID che oggi è di fatto la porta di accesso ai principali siti della pubblica amministrazione.

Sempre maggiore è l’esigenza di proteggere i nostri dati sensibili presenti nella rete e sempre maggiore è il rischio che qualcuno si appropri della nostra identità digitale, a questo si aggiungono le miriadi di username e password che ci vengono richieste di volta in volta per accedere ai diversi siti e servizi digitali, per questo lo stato italiano ha creato un sistema di identificazione digitale personale univoco che viene preventivamente certificato da apposite società accreditate che, attraverso un sofisticato e preciso iter, ci forniscono un username e una password univoca e sicura per accedere ai diversi servizi in modo da evitarci di inventare e conservare diverse password che spesso si rivelano insicure perché fanno riferimento a date di nascita o di matrimonio, iniziali o nomi dei nipotini o comunque informazioni che possono essere considerate vulnerabili e appetibili a chi vuole rubarci le credenziali. Questo codice personale si chiama SPID: sistema pubblico di identità digitale. Per attivare lo SPID i diversi gestori usano procedure di autenticazione che a volte non sono accessibili alle persone non vedenti ed anche dopo la certificazione vi sono gestori con modalità di accesso ai siti troppo rigide che a volte non permettono ai non vedenti, e non solo, di avere un tempo sufficiente per soddisfare i diversi step, in special modo quando si deve inserire un codice di sicurezza OTP (one time password) che ad ogni accesso viene inviato al nostro telefono cellulare per un maggiore livello di sicurezza. L’UICI e INVAT stanno lavorando per identificare le soluzioni più idonee per guidare i propri soci nell’ottenere il proprio SPID nel modo più semplice e sicuro e nello spesso tempo si lavora per sensibilizzare quei gestori troppo rigidi o che non hanno previsto soluzioni di accesso per le persone disabili.

Amazon ha messo in commercio la quarta generazione dei più diffusi assistenti vocali Alexa, una soluzione che offre tante opportunità di utilizzo per le persone con disabilità visiva.

Sempre maggiori i servizi e le prestazioni degli assistenti vocali che rappresentano una delle innovazioni tecnologiche che in questi ultimi anni si sono viste nell’elettronica di consumo. Da qualche mese Amazon ha presentato la quarta generazione dei noti assistenti vocali Echo, comunemente conosciuti come Alexa. Le novità di questa quarta generazione sono essenzialmente il design, che passa da una serie di prodotti cilindrici a una nuova serie di prodotti a sfera, ed un buon miglioramento della qualità sonora e della identificazione della direzionalità dei microfoni integrati. Abbiamo visto in questi utimi anni quali e quanti possono essere i vantaggi che le persone non vedenti e ipovedenti possono avere utilizzando semplici ed intuitivi comandi vocali e potete trovare sul sito di INVAT, www.invat.info una attenta analisi e un servizio audio video in cui vengono illustrate le caratteristiche principali nell’utilizzo quotidiano da parte di una persona non vedente e di una persona ipovedente. Oggi l’UICI sta portando avanti un importante progetto per fornire questi dispositivi anche a coloro, come le persone anziane, che non hanno conoscenze informatiche o predisposizione all’utilizzo di tecnologie digitali, a sostegno del fatto che l’utilizzo di questi dispositivi risulta semplice e accessibile a tutti, basta avere una linea Internet in casa e attivare il WIFI sul proprio router. Parleremo di questa importante iniziativa, basata sull’utilizzo di Alexa, con la vicepresidente nazionale Linda Legname.
 
Stream Deci di Elgato è una soluzione nata per i gamer ma utilissima alle persone ipovedenti per automatizzare al massimo le funzioni principali abitualmente utilizzate sul proprio personal computer.

Chi ha la fortuna di avere un residuo visivo sufficiente, utilizza spesso il personal computer senza screen reader e sfruttando le funzioni di ingrandimento e personalizzazione di caratteri e colori, abbinate con monitor che hanno sempre una maggiore qualità in termini di luminosità, contrasto e dimensioni considerevoli. Una delle cose però che rallentano o stancano la vista in questa circostanza è il dover trovare e seguire il puntatore del mouse, sebbene anche questo possa essere ingrandito e personalizzato. Ecco che allora si sfruttano pesantemente le cosiddette scorciatoie da tastiera, ovvero combinazioni di tasti a volte non facili da ricordare, per evitarci di operare con il mouse o con le frecce di direzione, anche questa soluzione però richiede una buona memoria nel ricordare le diverse combinazioni e comunque la necessità di fissare la tastiera o il video. Io mi trovo esattamente in questa situazione e mi è capitato, quasi per caso, di scoprire l’esistenza di una superficie di controllo con pulsanti luminosi, nata per gli appassionati e i professionisti di live streaming, chiamata Stream Deck e realizzata da Elgato. Questo dispositivo mi ha incuriosito perché semplice da collegare al nostro pc o mac attraverso una presa usb e dotato di una matrice di comodi pulsanti che possono essere personalizzati ed educati per svolgere ognuno azioni singole o multiple, come avviare un’applicazione, entrare in un sito, alzare o abbassare il volume, lanciare una stampa o addirittura svolgere delle macro con sequenze di comandi; il tutto può essere programmato con una semplice applicazione in dotazione ed ogni singolo pulsante può essere colorato o personalizzato con scritte, simboli o icone, i pulsanti sono molto luminosi e la pressione è di tipo fisico e non touch e questo li rende molto comodi e precisi. Dopo qualche giorno di lavoro io oggi utilizzo ed apprezzo questo dispositivo perché il mio pc è divenuto quasi un elettrodomestico, premo un pulsante per aprire il browser, un altro per aprire la posta, un altro per spotify, addirittura si possono creare dei sottogruppi con tanti comandi che sarebbe impossibile ricordare con le scorciatoie da tastiera e credo che, con una piccola identificazione in braille, una volta personalizzato, possa essere utilizzato anche da persone non vedenti. Un esempio di come a volte soluzioni pensate per tutt’altro utilizzo possano diventare utili comodità per noi, io personalmente direi “mai più senza”. Lo Stream Deck esiste in tre versioni con 8, 16 o 32 pulsanti, ha una ergonomia molto comoda ed elegante, ideale per ogni scrivania e con una ottima qualità costruttiva. Lo trovate sul sito www.elgato.com.

Sede legale: Via Borgognona, 38 – 00187 – ROMA
Sede operativa: Via Dell’Oro, 5 – 40124 – Bologna
C.F.: 97938000581
| | TEL 051.04.73.256
INVAT – © Copyright 2021 – Tutti i diritti sono riservati