Pagina attuale: News vai al contenuto
logo invat

13/10/2021 - ICT news 10/21

ICT news

Sommario


Manca ormai pochissimo al passaggio al DVB T2, il nuovo sistema digitale di trasmissione dei programmi televisivi. Una puntata speciale di Orizzonti Multimediali con tutte le informazioni per guidarci alla nuova tv digitale e accessibile.


Manca ormai pochissimo al passaggio al DVB T2, il nuovo sistema digitale di trasmissione dei programmi televisivi. Una puntata speciale di Orizzonti Multimediali con tutte le informazioni per guidarci alla nuova tv digitale e accessibile.

in questi giorni si sente parlare sempre di più di questo cambio di frequenze televisive e, soprattutto, del passaggio al nuovo Digitale Terrestre denominato appunto DVB T2.
Questo nuovo protocollo di trasmissione non compatibile con vecchi televisori e anche con quelli di pochi anni fa, ci vedrà costretti a cambiare questo elettrodomestico, oppure, danno minore, ci costringerà ad aggiungere al nostro tv un decoder. Questa seconda opzione, anche se meno onerosa, ancora una volta ci porterà ad avere più telecomandi. Inoltre, non sono da escludere anche tanti fastìdi di ricezione e di montaggi sui nostri tv, anche se moderni, ma non abilitati al nuovo protocollo di trasmissione. ma andiamo per ordine.

Come prima cosa verifichiamo se la nostra tv e pronta a decifrare il DVB T2.
Per saperlo, ci basterà sintonizzare il canale 100 oppure il 200. Se apparirà una schermata che ci informa, appunto, della presenza del protocollo, possiamo tirare un sospiro di sollievo: il televisore è abilitato.
Se invece appare un canale, provate a risintonizzare tutti i canali. Fatto ciò, se proprio non appare lo schermo blu con il messaggio, allora bisogna cambiare tv o, come dicevo in precedenza, dobbiamo dotarci di un decoder.
Se proprio non possedete un televisore abbastanza recente ed avete un televisore di vecchia concezione, Questa potrebbe essere una buona occasione per acquistare qualcosa di nuovo e soprattutto accessibile.
Infatti, da qualche tempo, le case produttrici di televisori hanno integrato nei loro "Smart tv" la tecnologia assistiva, con l'uso di sintesi vocali belle, gestite da veri e propri screen reader, in grado di gestire il mondo televisione quasi completamente: vedi sintonizzazione canali, volume, guida programmi, eccetera. Inoltre, solo nei canali rai, anche la gestione delle audio descrizioni. Da tener presente che le audio descrizioni sono presenti sui canali Rai, ma solo se nei programmi è stato implementato ed è quindi disponibile.

Per verificare se si dispone della possibilità di avere le audio descrizioni, basta cercare il tasto giallo, per alcuni TV è il penultimo in basso a destra, ultima riga, e intorno ad esso ci sono tutte le altre funzioni che possono appunto servire alla buona gestione dei canali e delle altre funzionalità in autonomia .
Questi nuovi televisori vengono definite Smart tv. Ma cosa sarebbe in pratica un televisore denominato con la parola Smart?
Le Smart tv sono provviste di connessione a internet ed hanno un sistema operativo proprio come i nostri pc e smartphone. Sono in grado di navigare in internet, ma soprattutto sono capaci di trasmettere in streaming, naturalmente tramite le app scaricabili da Play Store, tutti i programmi nelle varie piattaforme quali "NETFLIX, AMAZON PRIME, YOUTUBE, RAI PLAY, Disney plus" e molto altro...
Questi contenuti sono fruibili tramite connessione Wi-Fi, o tramite LAN cablata, e sono più o meno gestibili dagli screen reader presenti a bordo dei televisori. Non a caso, quelli che ho citato sopra sono appunto già accessibili e solo se abbiamo sottoscritto un abbonamento con chi gestisce queste piattaforme.


Le Smart tv sono tutte chiacchierone, nel senso che sono tutte dotate di screen-reader?
Purtroppo no!

In questa puntata di Orizzonti Multimediali, che sarà sempre possibile riascoltare in podcast, i tecnici di INVAT, che da tempo seguono gli sviluppi e l’evoluzione di decoder e televisori accessibili, vi illustreranno marche, modelli e suggerimenti per gestire al meglio l’eventuale aggiornamento del vostro sistema televisivo.

Sede legale: Via Borgognona, 38 – 00187 – ROMA
Sede operativa: Via Dell’Oro, 5 – 40124 – Bologna
C.F.: 97938000581
| | TEL 051.04.73.256
INVAT – © Copyright 2021 – Tutti i diritti sono riservati